L’arteterapia apre un dialogo diretto con il proprio inconscio. Questa include l’insieme di tecniche e di metodologie che utilizzano le attività artistiche visuali  (e con un significato più ampio, anche musica, danza, teatro,  costruzione e narrazione di storie e racconti) come mezzi terapeutici, finalizzati al recupero ed alla crescita della persona nella sfera emotiva, affettiva e relazionale. E’ un intervento di ristrutturazione del proprio io, un aiuto per correggere atteggiamenti viziati e condizionati, è un percorso di incontri individuali di sostegno a mediazione verbale e non verbale attraverso l’uso in particolar modo del disegno e dei materiali artistici. Larteterapia si fonda sul presupposto che il processo creativo messo in atto nel fare arte produce benessere, salute e migliora la qualità della vita. Attraverso l’espressione artistica facilitata da un arteterapeuta adeguatamente formato è possibile portare fuori dal proprio inconscio la consapevolezza di un sé più profondo, imparare a fronteggiare situazioni di difficoltà e stress che attualmente si stanno vivendo, superare esperienze traumatiche, migliorare le abilità cognitive, affermare sé stessi con più valore, ricordando che ogni azione nella vita è un atto di auto-definizione.

 Per riacquistare un’immagine sana di noi stessi bisogna ritrovare il bambino ferito che è dentro di noi e aiutarlo ad esprimere il suo disappunto verso chi o cosa l’ha fatto soffrire. In questo modo tornerà ad essere fiero di sé.