SERVIZI

Possiamo affrontare direttamente con te un problema psicologico e aiutarti fino a sconfiggere il disagio. Possiamo utilizzare vari approcci a seconda del problema portato.Sarai guidato in un percorso dove non sarà necessario conoscere le cause o presunte cause del tuo problema ma semplicemente si cercherà di sbloccarlo nel minor tempo possibile massimizzando l’efficacia di ogni singola seduta ne qui ed ora. 

Possiamo aiutarti a migliorare la tua performance lavorativa, sportiva o artistica. Possiamo aiutarti a valicare i tuoi limiti, posso aiutarti in contesti professionali e aziendali. Possiamo aiutarti a superare i tuoi blocchi o le tue paure. Potrai quindi migliorare la relazione con te stesso e con gli altri. Insieme potremo raggiungere tutto questo, definendo un chiaro e specifico piano di empowerment personale.

Il Parent Education è un programma mirato ad accompagnare i genitori nella gestione degli aspetti comportamentali dei figli adolescenti, abbassando i conflitti attraverso una comunicazione più efficace.  
L’obbiettivo è quello di fornire ai genitori tecniche e strategie di comunicazione empatica e strumenti pratici al fine di migliorare la relazione. 

IL PERCORSO E RIVOLTO A GENITORI CON FIGLI DAI 12 Al 21 ANNI
Il corso si articola in 6 incontri formativi ed  esperienziali e 1 di Follow up dopo tre mesi

Il Counseling di Gruppo Metodo SCÈNE nasce dall’ esperienza ventennale nella conduzione di gruppi del dott. Giuliano Ferrari. Ai clienti viene chiesto di fare delle cose che possono risultare molto particolari con lo scopo di indurre cambiamenti inusuali, conducendoli fuori dalla loro “zona di comfort” attraverso comunicazione suggestiva e attraverso l’utilizzo di precise tecniche  finalizzate a produrre lo sblocco del sistema inceppato nel minor tempo possibile. Lo scopo è quello di produrre delle esperienze emotive che possano generare dei flussi di cambiamento pratico e pragmatico.

Possiamo utilizzare l’approccio Ipnotico per aiutarti a risolvere disagi, per potenziare le performance, per disinnescare problemi psicologici, per consolidare i risultati raggiunti o per fare semplicemente delle sessioni di rilassamento o ipnosi regressiva. L’ipnosi non è magia ma è un processo clinico che ha effetti provati e analizzati su migliaia di casi. L’ipnosi è a tutti gli effetti un modello basato su evidenze scientifiche e può essere utilizzata per sconfiggere problematiche importanti ma anche essere come strumento per consolidare i progressi fatti o semplicemente per fare delle esperienze di rilassamento, auto percezione e regressive. L’ipnosi può essere utilizzata anche in protocolli misti come quello utilizzato per la dipendenza da tabacco dove per far smettere di fumare si utilizzano sia tecniche di derivazione strategica che sessioni di ipnosi.

La Mediazione familiare consiste nell’intervento di un terzo neutrale, un professionista, che aiuti la coppia in separazione a ristabilire una comunicazione interrotta, abbassare il conflitto e permettere di arrivare ad un accordo di separazione consensuale.
L’obiettivo primario della Mediazione familiare è quello di costruire modalità più consone di vivere in modo adulto, maturo e consapevole la separazione personale tra coniugi, riscoprendo la capacità di gestire la genitorialità che, in un contesto di rapporto familiare in crisi, rispetti e garantisca ai minori il diritto alla serenità anche in caso di separazione. Questo è sicuramente l’obbiettivo primario della mediazione familiare, ma anche un traguardo da raggiungere come evoluzione della nostra

È una metodologia di origine sistemica ad approccio fenomenologico che mostra informazioni e dinamiche nascoste,  del famiglia o del sistema che viene messo in scena. Queste informazioni e dinamiche innescano già un processo di cambiamento sia della persona che lo ha messo in scena che di tutti gli appartenenti al sistema/famiglia, e risolve le possibili cause di una malattia, di una difficoltà nel rapporto in famiglia, o nella coppia o di qualcosa che ostacola il successo nel lavoro e nella vita in generale. Il prendere coscienza  di queste informazioni e dinamiche innesca già un processo di cambiamento sia della persona che lo ha messo in scena che di tutti gli appartenenti al sistema/famiglia

WhatsApp chat